Sommario

1.      Azienda e Dipendenti ...

2.      Tabelle ...

3.      Cedolini ...

4.      Eventi ...

5.      Colf

6.      Fondi

7.      Enti bilaterali

8.      Consigli utili ...

9.      Errori di sistema  ...

10.  Utilizzo in Rete locale

11.  Consigli tecnici ...

 

 

 

 

 

 

 


 

Torna all'inizio


 

 

Azienda e Dipendenti

Per inserire una nuova ditta ...

Per prima cosa la nuova azienda va' inserita nel mese di competenza (il mese in cui debbono essere fatti i cedolini ) e non prima. Richiamare dal menu ' principale Archivi e selezionare Anagrafica Azienda   premendo il tasto CERCA si apre un elenco dal quale si deve  selezionare una qualsiasi ditta esistente, premere il tasto INSERISCI NUOVO RECORD presente al lato sulla barra di modifica, a questo punto si deve inserire il codice della nuova azienda cancellando il codice azienda proposto e confermare tramite il tasto INSERISCI. Si possono ora inserire tutti i dati della nostra azienda.

Per assumere un dipendente...

Richiamare dal menu'  principale Eventi , Assunzione dipendenti, inserire le informazioni richieste, stampare i report che interessano. Attenzione si possono assumere i dipendenti anche in un mese diverso da quello di assunzione. Esempio  la mensilita' in elaborazione e' Marzo 2002, posso assumere un dipendente di Aprile 2002, verra' attivato come mensilita' solamente ad Aprile. Mentre  per le nuove aziende bisogna prima generare la mensilita' e poi inserire la ditta. 

Per cancellare una Ditta... 

Richiamare dal menu' principale Archivi, Storico archivi, mettere pallino su Aziende e Cancellazione record, alla richiesta dei limiti selezionare il numero dell' azienda da cancellare, da mese 1 a mese 12 ,da anno  (es 2002)   ad anno (es 2002). Se viene attivata la richiesta  di Cancella anagrafica  verra' completamente eliminato l'azienda dall'archivio. Per finire  mettere pallino su  Aziende e Compattamento archivi  e confermare le richieste.

Per cancellare un Dipendente... 

Richiamare dal menu' principale Archivi, Storico archivi, mettere pallino su Dipendenti  e Cancellazione record, alla richiesta dei limiti selezionare il codice o i codici dei  dipendenti da cancellare, da mese 1 a mese 12 ,da anno  (es 2002)   ad anno (es 2002). Se viene attivata la richiesta  di Cancella anagrafica  verra' completamente eliminato il dipendente dall'archivio. Per finire mettere pallino su  Dipendenti  e Compattamento archivi  e confermare le richieste.

Per cancellare sia la Ditta che i  Dipendenti... 

Richiamare dal menu' principale Parametri, Gestione database, Cancellazione archivi storici , mettere pallino su singola Ditta e  selezionare il codice dell'azienda.  Ora se si vuole cancellare solo il mese corrente per tutta la ditta , selezionare Periodo corrente ; se invece si vuole cancellare la ditta per piu' mensilita', indicare Selezione periodo e specificare i mesi che si intendono cancellare. Se si inseriscono i mesi da 1 a 12 si attiva la richiesta di Cancella Anagrafica per eliminare completamente l'azienda dall'archivio. Il programma di compattamento archivi (per cancellare fisicamente i dati) puo' essere richiamato sempre dallo storico archivi in quanto questo programma non lo esegue autonomamente .

 
Torna all'inizio

 

 

 

 

Tabelle...

Come duplicare una tabella previdenziale ?

La duplica di una tabella previdenziale puo'essere fatta esclusivamente nel mese di competenza. Per prima cosa e' indispensabile focalizzare una tabella disponibile controllando con il programma Tabelle,Tabelle Previdenziali contrattuali  un record libero, contestualmente focalizzare anche il n.di record della tabella da copiare.Il lavoro viene sviluppato in due fasi , la prima di copia e la seconda di ripristino.

1 FASE : chiamare Parametri, Gestione database, Copia archivi interna , mettere il pallino su Salvataggio e Tabell , cliccare sul bottone grigio Limiti di copia e digitare il numero del record della tabella da copiare (es da 20 a 20) e confermare, scrivere manualmente il record su cui copiare (es su tabell 70 ), appena data la conferma la prima fase e' terminata.

2 FASE : chiamare Parametri, Gestione database, Copia archivi interna   mettere il pallino su Ripristino  e Tabell , e confermare il ripristino della tabella proposta (es 70).

Come personalizzare un report standard ?

1 FASE : chiamare Report, Report per dipendenti ed identificare, tramite il nome del file di stampa ,il report da  modificare (es.Privacy.frx) . Provare a richiamarlo a video per controllare che sia funzionante in maniera autonoma (se non evidenzia nessun errore in fase di uso) visto che alcuni report non possono essere utilizzati da soli ma in concomitanza con l'archivio meta ed in questo caso e' inutile cercare di modificarlo.

2 FASE : chiamare Report, Editor del Report, File, Apri, Dipend, e cliccare sul report interessato (es.Privacy.frx) .A questo punto avrete sul video la struttura ben visibile del report, per poterla modificare, a livello di descrizioni, cliccare su Visualizza, Report Controls Toolbar, selezionare dalla  piccola finestra  la lettera  A. Cliccare ora nel punto che si desidera variare (es. la riga del Consulente del lavoro) ed inserire il proprio indirizzo, (selezionare su Format il Font  da utilizzare se si dedidera cambiare il tipo di carattere); a questo punto non rimane che andare su File, Salva con nome, e specificare un nome diverso per il Vs report modificato in modo da non toccare lo standard (es.Privacymia.frx).

3 FASE : chiamare Report, Report per dipendenti e selezionare il report  modificato (es.Privacymia.frx)  ed utilizzarlo per i dipendenti interessati. Se modificate il report standard considerate che verra' ricoperto dalla prossima revisione .

 

Torna all'inizio.


Cedolini... 

Cedolino dipendente deceduto e gestione  eredi 

DECEDUTO

Inserire nei dati anagrafici del "de cuiusla data cessazione uguale alla data del decesso, questo permetterà di eseguire automaticamente il conguaglio dell' Irpef e delle addizionali sulle somme  gia' percepite dal lavoratore deceduto. (ad esclusione dell'ultima mensilita' e dei ratei maturati di Xiii e Xiv che non devono essere conguagliati in capo al de cuius ma assoggettati all'aliquota minima del 23% in capo agli eredi secondo la propria quota dell'asse ereditario) 

·                   ULTIME COMPETENZE: elaborare il cedolino "de cuius" con tutte le normali voci contrattuali compresa la retribuzione dell’ultimo periodo di paga non concluso, i ratei di mensilità aggiuntive maturati e non percepiti dal defunto, le indennità per ferie e permessi maturati e non goduti, ecc. Confermare il cedolino e prendere nota dell'imponibile Irpef del mese. Ritornare nel corpo del cedolino ed  aggiungere le seguenti voci  contrattuali standard:

886-DECREMENTO IMPONIBILE FISCALE

(ed inserire l'imponibile Irpef annotato in precedenza, serve per azzerare l' imponibile fiscale del mese non dovuto ne conguagliabile dal de cuius ma solo dagli eredi vedere dopo)

745-RITENUTE SUL NETTO

(serve per azzerare il  netto pagato in quanto andra' agli eredi, attenzione il netto va' annotato solo dopo aver inserito la voce 886)

·                    TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO: elaborare e stampare il calcolo della liquidazione del dipendente deceduto comprensivo di indennità sostitutiva di preavviso. Deve essere azzerato manualmente l’importo del netto a pagare.  

EREDI

Generare, con l'evento di assunzione e con una matricola fittizia,  un nuovo dipendente  per ciascun erede con qualifica 1 (impiegati) , inserendo la data assunzione e la data cessazione uguale alla data del decesso, inserire la qualifica dm10 = 9999 , inserire nel campo D006 qualifica la descrizione Erede , inserire nel campo D564 Tipo conguaglio Irpef = 520  no conguaglio Irpef +% Irpef fissa (non devono pagare le addizionali che spettano al de cujus),inserire il campo D088 aliquota irpef + elevata=23 ,   inserire nello storico, 61 Altri dati 770  le informazioni inerenti alla quota degli eredi ed alle informazione anagrafiche del deceduto (D793 = codice fiscale deceduto), nessuna altra informazione e' richiesta in fase di inserimento degli eredi.  

·                   SOMME CORRENTI : elaborare i cedolini degli eredi  aggiungendo nel corpo del cedolino le seguenti voci contrattuali  standard:

739-VARIE A FISCALI

( Inserire per ogni erede e per la propria quota, l'imponibile Irpef del de cuius per le ultime competenze  l'importo verra' automaticamente assoggettato al 23 % a meno che non si superino i 15.000 euro)

745-RITENUTE SUL NETTO

prendere l'importo del campo conguaglio irpef dal cedolino del de cuius e per la propria quota pagarlo o trattenerlo all'erede/i (prendere l'importo dopo aver inserito la voce 886)

·                   TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO: elaborare il calcolo della liquidazione degli eredi considerando la quota di TFR ed indennità sostitutiva di preavviso spettante ed utilizzando l’aliquota media calcolata sui redditi del deceduto e non dell’erede.  

Riepilogando  per quanto riguarda il cedolino :

Il deceduto paga solo le contribuzioni previdenziali, mentre gli eredi pagano il fiscale  alla prima  aliquota irpef , le voci esposte servono per azzerare gli importi o gli  imponibili non dovuti a secondo che si tratti del deceduto o degli eredi utilizzando le normali voci.

Per una migliore comprensione dei cedolini e per chi desidera, e possibile copiare le voci contrattuali in questione ed inserire una descrizione piu' consona.

Cancellare manualmente l'importo del  1012 del de cuius sull' F24  (altrimenti sarebbe doppio de cuis+eredi).

 

 

Come funziona la C.i.g. ?

CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI

La Cassa integrazione guadagni è anticipata al dipendente dal datore di lavoro. Ottenuto il parere favorevole della Commissione Provinciale, l’INPS invia all’azienda l’autorizzazione di pagamento ai lavoratori aventi diritto e al recupero delle somme CIG anticipate dal datore di lavoro, mediante conguaglio con i contributi mensili dovuti all’INPS.

 Per gestire correttamente e in modo automatico la CIG occorre operare come segue:

Prima dell’elaborazione del cedolino bisogna chiamare il programma “Malattia/Altri Eventi INPS” e  selezionare il Tipo evento:  

  4 - CGO Cassa Integrazione Ordinaria

19 - CGS Cassa Integrazione Straordinaria

21 - SOL Contratto di Solidarietà

23 - CGD Cassa Integrazione Straordinaria in Deroga a conguaglio

 

( Menu  Periodico – Malattia / Altri Eventi INPS )

 L’ inserimento del periodo di CIG memorizza le settimane interessate da questo evento nell’archivio  Eventi Settimanali  e trasferisce nel corpo del cedolino la voce ELR per il calcolo della somma anticipata dal datore di lavoro a titolo di CIG e anche la voce per la memorizzazione della differenza d’accreditare relativa al mese corrente.

I dati CIG relativi alla differenza d’accreditare e all’archivio Eventi Settimanali, dovranno essere memorizzati in ogni periodo di paga interessato da questo evento e saranno comunicati solo nel modello UNIEMENS relativo alla denuncia del mese di arrivo dell’autorizzazione INPS.

(I) - ANTICIPO DATORE DI LAVORO SENZA AUTORIZZAZIONE INPS

  

a) Anticipazione da parte dell’azienda alla fine di ogni periodo di paga

 
Voci  ELR1  Standard x Anticipo ditta

  952

ANTICIPO  CIG  ORDINARIA

 

1737

ANTICIPO  CIG  STRAORDINARIA

 

1825

ANTICIPO  SOLIDARIETA’

 

1831

ANTICIPO CIGS IN DEROGA

 

 

 

1829

INTEGRAZIONE AZIENDA

 

1862

ORE  T.F.R.

Voci  ELR1  Standard x Differenza d’accredito

1212

 CGO  - DIFF. ACCREDITO

 

1213

 CGS  - DIFF. ACCREDITO

 

1241

 SOL  - DIFF. ACCREDITO

 

1738

CGD – DIFF. ACCREDITO

 

 

b) Recupero a conguaglio dopo che l’INPS comunica l’autorizzazione all’azienda

- Inserire nell’archivio dell’azienda il numero di autorizzazione e il relativo periodo autorizzato (es. se nel mese di maggio arriva l’autorizzazione per una CIG relativa a febbraio, occorre inserire nell’archivio storico del mese di maggio la data di inizio e fine CIG relative al periodo di febbraio). 

- Eseguire la stampa  2084-RICERCA VOCE CORPO CEDOLINO per controllare le ore e gli importi che sono stati anticipati dal datore di lavoro e che con l’arrivo dell’autorizzazione possono essere recuperati nel mese corrente (es. ricerca della voce 952 nel mese di febbraio con l’opzione “codice voce”). 

- Elaborare il cedolino mensile inserendo nel corpo una voce ELR con le ore e gli importi anticipati dal datore di lavoro nei mesi precedenti e che ora possono essere recuperati. Questa voce non incide nel conteggio del cedolino, serve solo  per la memorizzazione dei dati da conguagliare nel calcolo dei contributi di questo mese. 

- Comunicazione con il modello UNIEMENS dei dati CIG relativi ai mesi compresi nel periodo autorizzato dall’INPS. Questi dati, relativi a periodi di Cassa Integrazione precedenti al mese della denuncia, saranno comunicati con l’elemento “<CIGPregressa>“. 

A627

PRIMO N. AUTORIZZAZIONE CIG

 

A670

DATA INIZIO PERIODO DEL PRIMO N. AUTORIZZAZIONE CIG

A671

DATA FINE PERIODO  DEL PRIMO N. AUTORIZZAZIONE CIG

 

 

A438

INDICATORE AZIENDA CGO/CGS 

0 = Standard    1 = In deroga con conguaglio

2 = In deroga con pagamento diretto da parte dell’Inps    3 = Contratto Solidarietà                                                         

 

 

A533

% CONTRIBUTO ADDIZIONALE CIG 

  (menu ARCHIVI – STORICO ARCHIVI -  selezione Aziende - select 29 DATI C.I.G.)

 

STAMPA DI CONTROLLO:

 2084 – RICERCA VOCI CORPO CEDOLINO

(STAMPE - Stampe dipendenti – Tabulati controllo)

 Voci  ELR1  Standard x recupero CIG anticipata

  949

RECUPERO  CIG  ORDINARIA

 

1736

RECUPERO  CIG  STRAORDINARIA

 

1827

RECUPERO  SOLIDARIETA’

 

1830

RECUPERO CIGS IN DEROGA

 

  

(II) - ANTICIPO DATORE DI LAVORO CON  AUTORIZZAZIONE INPS

 Voci  ELR1  Standard x Anticipo/Recupero

  711

 CIG  ORDINARIA

 

  712

 CIG  STRAORDINARIA

 

 

 

  715

CIG  ORDINARIA  2

 

  716

CIG  STRAORDINARIA  2

 

 

 

1829

INTEGRAZIONE AZIENDA

 

Voci  ELR1  Standard x Differenza d’accredito

1212

 CGO  - DIFF. ACCREDITO

 

1213

 CGS  - DIFF. ACCREDITO

 

 

 (III)PAGAMENTO DIRETTO DA PARTE DELL’INPS

Per effettuare l’invio telematico del modello SR41 con i dati indispensabili per la liquidazione della CIG con pagamento diretto da parte dell’Inps bisogna eseguire il programma:

 8062– CIG PAGAMENTI DIRETTI DALL’INPS

( Menu - Modelli – Modelli Magnetici)

 Per l’elaborazione di questo modello bisogna compilare i seguenti campi: 

A438

INDICATORE AZIENDA CIG : Inserire il valore 2 per le aziende C.I.G. in deroga con pagamento diretto da parte dell’Inps

 

A666

NUMERO DECRETO MIN. AUT.CIG : Numero del decreto ministeriale d’autorizzazione al pagamento diretto della C.I.G.

 

A667

DATA DECRETO MIN. AUT.CIG : Data del decreto ministeriale d’autorizzazione al pagamento diretto della C.I.G.

 

A668

DATA AUTORIZZAZIONE CIG : Data di rilascio dell’autorizzazione C.I.G.

 

A670

DATA INIZIO PERIODO : Data d’inizio del periodo che si pone in pagamento.

 

A671

DATA FINE PERIODO : Data di fine del periodo che si pone in pagamento.

 

 ( Archivi – Storico Archivi – Aziende – select 29 DATI CIG)

 

ORE SETTIMANALI C.I.G. : Inserire il numero ore per ogni settimana autorizzata al pagamento diretto da parte dell’Inps.

 

(Storico Archivi – Archivio Integrativo Dipendenti – 83 EVENTI SETTIMANALI DIPENDENTI)

 CASI PARTICOLARI: 

(1) - CONGUAGLIO CIG CON DIVERSI NUMERI DI AUTORIZZAZIONE INPS   

Per il recupero della cassa Integrazione, anticipata dal datore di lavoro nei mesi precedenti e  autorizzata dall’Inps nel mese corrente, con diversi numeri di autorizzazione, bisogna operare come segue: 

·         Inserire i numeri di autorizzazione e i relativi periodi, nella selezione “DATI CIG” dell’archivio  azienda del mese corrente. 

·         Non si possono inserire due periodi che facciano riferimento allo stesso mese, perciò nel caso si verificasse questa situazione, bisogna compilare il primo periodo con la data di inizio e fine cadenti nello stesso mese e lasciare il periodo della seconda autorizzazione vuoto o con il rimanente periodo autorizzato.  

·         Utilizzare  nel corpo del cedolino voci ELR diverse per ogni periodo conguagliato.  

Voci  ELR1 Standard x recupero anticipo CIG  ordinaria/straordinaria

  949

RECUPERO  CIG  ORDINARIA

 

  950

RECUPERO  CIG  ORD.   2

1833

RECUPERO  CIG  ORD.   3

1834

RECUPERO  CIG  ORD.   4

1835

RECUPERO  CIG  ORD.   5

1836

RECUPERO  CIG  ORD.   6

1837

RECUPERO  CIG  ORD.   7

1838

RECUPERO  CIG  ORD.   8

1839

RECUPERO  CIG  ORD.   9

 

1736

RECUPERO  CIG  STRAORDINARIA

 

1745

REC.  CIG  STRAORD.   2

1843

REC.  CIG  STRAORD.   3

1844

REC.  CIG  STRAORD.   4

1845

REC.  CIG  STRAORD.   5

1846

REC.  CIG  STRAORD.   6

1847

REC.  CIG  STRAORD.   7

1848

REC.  CIG  STRAORD.   8

1849

REC.  CIG  STRAORD.   9


 

(2) -  UN MESE CON DUE PERIODI CIG  PER LO STESSO DIPENDENTE

 - Utilizzare nel corpo del cedolino voci ELR diverse per ogni periodo, per quanto riguarda la somma anticipata dal datore di lavoro  e anche  la differenza d’accreditare.

  

Voci  ELR1  Standard x Anticipo ditta  

  952

ANTICIPO  CIG  ORDINARIA

  

1742

ANTICIPO  CIG  ORDINARIA  2

 

 

1737

ANTICIPO  CIG  STRAORDINARIA   

1748

ANTICIPO  CIG  STRAORDINARIA  2

  

Voci  ELR1  Standard x Differenza d’accredito

1212

 CGO  - DIFF. ACCREDITO

 

1743

 CGO  - DIFF. ACCREDITO  2

 

 

1213

 CGS  - DIFF. ACCREDITO

1746

 CGS  - DIFF. ACCREDITO  2

 - Dopo che l’Inps comunica l’autorizzazione all’azienda, bisogna indicare insieme al numero autorizzazione e alla data de inizio e fine periodo  se gli importi che si stanno recuperando si riferiscono ai due periodi oppure solo al primo o al secondo periodo . 

A627

1  N. AUTORIZZAZIONE CIG

 

A670

DATA INIZIO PERIODO  1 AUTORIZZAZIONE CIG

A671

DATA FINE   PERIODO  1  AUTORIZZAZIONE CIG

A838

INDICATORE PERIODO 1 CIG

 

0 = primo e secondo periodo   1 =solo primo periodo   2 = solo secondo periodo

 

 

 

A628

 2  N. AUTORIZZAZIONE CIG

 (menu ARCHIVI – STORICO ARCHIVI -  selezione Aziende - select 29 DATI C.I.G.) 

 

a) L’Inps comunica tutte e due le autorizzazioni dello stesso mese (primo e secondo periodo)

A627 :   Numero autorizzazione  primo periodo

A628 :   Numero autorizzazione  secondo periodo

A670 :   Data  inizio  primo  periodo

A671 :   Data  fine    secondo periodo

A838 :   0 = primo e secondo  periodo

 Non devono essere compilati i campi  A672, A673 e A839.

  

Voci  ELR1  Standard x recupero CIG anticipata

  949

RECUPERO  CIG  ORDINARIA                   (1 periodo)

 

  950

RECUPERO  CIG  ORD.  2                        (2 periodo)

 

 

 

1736

RECUPERO  CIG  STRAORDINARIA           (1 periodo)

 

1745

REC. CIG  STRAORD.  2                          (2 periodo)

 

  

b) L’Inps  comunica solo una delle due autorizzazioni del mese ( primo o secondo periodo )

A627 :  Numero autorizzazione  comunicata dall’Inps  relativa al primo o secondo periodo

A670 :  Data  inizio  1 o 2  periodo

A672 :  Data  fine    1 o 2  periodo

A832 :  1= primo periodo     2 = secondo  periodo

 Non devono essere compilati i campi  A628, A672, A673 e A839.

   

Voci  ELR1  Standard x recupero CIG anticipata

  949

RECUPERO  CIG  ORDINARIA                ( 1 o 2 periodo )

  

 

 

1736

RECUPERO  CIG  STRAORDINARIA         ( 1 o 2 periodo )

    

 (3) – RECUPERO CIG x DIPENDENTE LICENZIATO E RIASSUNTO

 Per il recupero della cassa integrazione anticipata dal datore di lavoro al dipendente prima di essere stato licenziato e poi riassunto nella stessa ditta con lo stesso rapporto di lavoro operare come segue: 

·         Inserire il valore “1” nel campo D1576. Questo campo, che si trova nella selezione 52-Dati Previdenziali-Uniemens dello storico archivi, dovrà essere caricato solo nei mesi del periodo che è stato autorizzato dall’Inps.  

·         Elaborare il cedolino mensile del dipendente riassunto, inserendo nel corpo una voce ELR con le ore e gli importi anticipati in precedenza dal datore di lavoro e che ora possono essere recuperati. 

D1576

 

CAMPO APPOGGIO CIG x UNIEMENS

( inserire il valore 1 nel mese / mesi del periodo autorizzato dall’Inps )

 

(menu ARCHIVI – STORICO ARCHIVI -  Dipendenti - select   52 DATI PREVIDENZIALI – UNIEMENS)

 

(4) – RECUPERO CIG x DIPENDENTE NON IN FORZA NEL MESE CORRENTE   

Per il recupero della cassa integrazione anticipata dal datore di lavoro al dipendente che non è presente nel mese corrente, perché licenziato nei mesi o negli anni precedenti, operare come segue:  

·         Rientro da licenziamento ( Eventi – Riattivazione Dipendente – Rientro da Licenziamento ) 

·         Solo per i dipendenti licenziati che sono stati riattivati dall’anno precedente, inserire il valore “2” nel campo D1576, per escludergli dall’elaborazione dei modelli annuali CUD e 770. Questo campo, che si trova nella selezione 52-Dati Previdenziali-Uniemens dello storico archivi, dovrà essere caricato solo nel mese corrente.  

·         Elaborare il cedolino mensile del dipendente licenziato e riattivato, con la fase di rientro da licenziamento, inserendo nel corpo una voce ELR con le ore e gli importi, di cassa integrazione, anticipati precedentemente dal datore di lavoro e che ora possono essere recuperati. 

·         Verificare che il netto a pagare e tutti gli altri dati del cedolino siano a zero.

 

D1576

 

CAMPO APPOGGIO CIG x UNIEMENS  (inserire il valore  2  nel mese corrente)

(menu ARCHIVI – STORICO ARCHIVI -  Dipendenti - select   52 DATI PREVIDENZIALI – UNIEMENS) 

 

CASSA EDILE: 

(1) - ANTICIPO DATORE DI LAVORO SENZA AUTORIZZAZIONE INPS 

a) Anticipazione del datore di lavoro alla fine di ogni periodo di paga 

Voci  ELR1  Standard x Anticipo ditta

  828

ANTICIPO  CIG  EDILE

 

1851

ANTICIPO  CIG  EDILE  (2)

 

 

  829

ANTICIPO  CIG  EDILE  20%

 

1852

ANTICIPO  CIG  EDILE  20%  (2)

 

 

  827

ORE TFR x CIG  C.EDILE

Voci  ELR1  Standard x Differenza d’accredito

1262

 CGO  - DIFF. ACCREDITO CE

 

1755

 CGO  - DIFF. ACCREDITO CE  (2)

 

 

1263

 CGS  - DIFF. ACCREDITO CE

 

1756

 CGS  - DIFF. ACCREDITO CE  (2)

  b) Recupero a conguaglio dopo che l’INPS comunica l’autorizzazione all’azienda

Voci  ELR1  Standard x recupero CIG anticipata

  949

RECUPERO  CIG  ORDINARIA

                  

1736

RECUPERO  CIG  STRAORDINARIA          

 

 

  950

RECUPERO  CIG  ORDINARIA                   (2)

 

1745

RECUPERO  CIG  STRAORDINARIA          (2)

 

(2) - ANTICIPO DATORE DI LAVORO CON  AUTORIZZAZIONE INPS

  

Voci  ELR1  Standard x Anticipo/Recupero

  809

 C.I.G.   EDILIZIA

1855

 C.I.G.   EDILIZIA   (2)

 

 

  810

 C.I.G.   EDILIZIA 20%

1856

 C.I.G.   EDILIZIA 20%   (2)

Voci  ELR1  Standard x Differenza d’accredito

1262

 CGO  - DIFF. ACCREDITO CE

1263

 CGS  - DIFF. ACCREDITO CE

 

(3) - CIG APPRENDISTI EDILI x EVENTI METEREOLOGICI 

La prestazione economica riconosciuta agli apprendisti, in caso di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa per eventi metereologici, è anticipata al lavoratore apprendista dall’impresa, che successivamente ne richiederà rimborso alla Cassa Edile tramite apposita domanda.

Il rimborso della Cassa edile all’impresa va fatto sull’importo da essa erogato, al lordo delle ritenute contributive e fiscali a carico dell’apprendista. Non compete invece all’impresa il rimborso dei contributi previdenziali a suo carico.

Questa prestazione aggiuntiva riconosciuta agli apprendisti in sostituzione del trattamento CIG erogato dall’INPS agli operai, è pari all’80% della retribuzione perduta dall’apprendista, comprensiva della maggiorazione per ferie e gratifica natalizia.

Per il calcolo del trattamento occorre fare riferimento ai massimali mensili Cig fissati dall’Inps per gli operai, al lordo dei contributi. Questo perché mentre la Cig corrisposta agli operai non è soggetta ad alcuna contribuzione previdenziale, il trattamento erogato dalle casse edili deve essere assoggettato a contribuzione dall’impresa, anche per la parte a carico dell’apprendista. 
Voce  ELR1  Standard

1739

 C.I.G.   APPRENDISTI C.EDILE

 L’imprese dell’industria sono tenute a versare per gli apprendisti un contributo aggiuntivo ( pari allo 0.30% della retribuzione percepita. 1% per le imprese artigiane). 

T198

% CONTRIBUTO AGGIUNTIVO APPRENDISTI CASSA EDILE

( Archivi – Storico – TABELLE CONTRATT./ PREVID. - Selezione 6 DATI CASSA EDILE )

 

 

 

 

Per  il cedolino dell'edilizia 

Le tabelle dell'edilizia con Cassa Edile (sia industria che artigianato) sono identificati dalla sigla ELREDI ,FRMEDI, di seguito riportiamo la tabella di utilizzo delle   voci contrattuali   da utilizzare  nei cedolini  degli operai . Per gli impiegati non ci sono variazioni rilevanti rispetto alle voci standard.  

Voci Contrattuali Fisse mensili

 

Voce

 

Tempo

 

801

RETRIBUZIONE ORDINARIA

Ore

  Automatica su ore retribuite

803

ACC.CASSA EDILE  14.2%  

Ore

  Automatica  su ore retribuite

804

DIFF.CASSA EDILE  4.3%

Ore

  Automatica  su ore retribuite

935

PERMESSI OPERAI  4.95%

Ore

  Automatica  su ore retribuite

1063

PERM. OP.CAPO SQUADRA

Ore

  Automatica In altenativa alla 935

009

INDENNITA'TRASPORTO

Ore

  Automatica  (valore su dato8 dip.te rimane la stessa)

010

INDENNITA'MENSA ESENTE

Ore

  Automatica  (valore su dato7 dip.te rimane la stessa)

2391

  FONDO SANEDIL - ASS. SANIT  (operai)

nulla

   Automatica   imponibile Cassa edile degli operai % relativa al Fondo Sanitario (T251) con un minimale di  130 ore lavorate

2392

  FONDO PREPENSIONAMENTO C.E.

nulla

   Automatica 

2393

  FONDO INCENTIVO OCCUPAZIONE C.E.

nulla

  Automatica 

2390

  FONDO SANEDIL – IMPIEGATI

nulla

  Automatica  applica sulla Paga Base e Contingenza degli impiegati l’aliquota relativa al Fondo Sanitario (T329))

2389

  SANEDIL – D1 (impiegati)

nulla

  Automatica  alternativa alla 2390  prende il contributo da versare al Sanedil, l’importo del campo D076 - Dato 1

 

Festivita'

 

Voce

 

Tempo

 

821

 FESTIVITA'OPERAI   

Ore

  Inserire ore festivita’ manuali

824

 C/E SU FESTIVITA

Ore

  Inserire ore festivita’ manuali

825

 DIF.C/E SU FESTIVITA'

Ore

  Inserire ore festivita’ manuali

929

 PERM.FESTIVITA OP.  

Ore

  Inserire ore permessi x festivita’

 98

   FESTIVITA' ABOLITA OPERAI  (4/11)

Ore  

 Inserire ore festivita’ manuali solo per il 4 Novembre e non va' in c/e

  

Malattia FARE PRIMA EVENTO EMES  

 

Voci

 

Tempo

 

1057

ACC. C/E    MALATTIA

Giorni

 Per tutti i gg di malattia da         Lunedi’a Venerdi’

1059

DIFF. C/E    MALATTIA   

Giorni

 Per tutti i gg di malattia da         Lunedi’a Venerdi’

1068

PERM.MALATTIA  

Giorni

 Per tutti i gg di malattia da         Lunedi’a Sabato

 

 

 

 

1055

CAR.MAL. C/TO CE  7-14  

Giorni

 Solo se la malattia totale e’ > di 7 ed inferiore a 14 gg da                                                  Lunedi’ a Sabato          

1056

CAR.MAL.C/TO CE   > 14

Giorni

 Solo se la malattia totale e’ >14 gg                                  da                                                  Lunedi’ a Sabato

844

MAL.C/TO C/EDILE 4-20  

Giorni

 Per la C/Edile dal 4-20 gg da      Lunedi’ a Sabato

845

MAL.C/TO C/EDILE 21-180

Giorni

 Per la C/Edile dal 21-180 gg da Lunedi’ a Sabato

846

MAL.C/TO C/EDILE >180

Giorni

 Per la C/Edile  >180 gg da         Lunedi’ a Sabato

1072

MALATTIA APPRENDISTI

Giorni

 Per la C/Edile per tutti i gg da    Lunedi’ a Sabato

 

 

 

 

584

MAL. INPS     4-20 GG.

Giorni

 Per l’Inps dal 4-20 gg da             Lunedi’ a Sabato

585

MAL.INPS    21-180GG.

Giorni

 Per l’Inps dal 21-180 gg da         Lunedi’ a Sabato

 

Infortunio FARE PRIMA EVENTO EMES 

 

Voci

 

Tempo

 

1069

PERM.INFORTUNIO      2-4

Giorni

 Per  i gg di infortunio da          Lunedi’a  Domenica

1058

C/E        INFORTUNIO    2-4

Giorni

 Per  i gg di infortunio da          Lunedi’ a Venerdi’

1059

DIFF.C/E INFORTUNIO 2-4

Giorni

 Per  i gg di infortunio da          Lunedi’ a Venerdi’

1073

CARENZA INFORTUNIO 2-4

Giorni

 C/to ditta al 60% per i primi 3 gg  Lunedì ’ -   Domenica

 

 

 

 

1070

PERM.INFORTUNIO       5-90

Giorni

 Per i gg di infortunio da          Lunedi’a  Domenica

852

INF.C/TO C.EDILE          5-90

Giorni

 Per  i gg di infortunio da         Lunedi’ a Domenica

1064

C/E       INFORTUNIO     5-90  

Giorni

 Per  i gg di infortunio da         Lunedi’ a Venerdi’ 

1065

DIFF.C/E INFORTUNIO 5-90  

Giorni

 Per  i gg di infortunio da         Lunedi’ a Venerdi’

 

 

 

 

1071

PERM.INFORTUNIO     > 91

Giorni

 Per i gg di infortunio da          Lunedi’a Domenica

853

INF.C/TO C.EDILE         > 91

Giorni

 Per  i gg di infortunio da         Lunedi’ a Domenica

1066

C/E       INFORTUNIO     >91  

Giorni

 Per  i gg di infortunio da        Lunedi’ a Venerdi’

1067

DIFF.C/E INFORTUNIO   91

Giorni

 Per  i gg di infortunio da        Lunedi’ a Venerdi’

      

Voci per riepilogo ore tabulato C/Edile

 

Voci

 

 

1043

ORE CARENZA MAL/INF x C.E.

 Inserire le ore dell’evento per la stampa nel tabulato C/e

1091

ORE CIG ORDINARIA  

 Ins.re le ore di Cig  per la stampa nel tabulato C/e  

1044

ORE CONGEDI x CASSA EDILE

 Inserire le ore dell’evento per la stampa nel tabulato C/e

1045

ORE ASSENZE GIUSTIFICATE

 Inserire le ore dell’evento per la stampa nel tabulato C/e

1046

ORE PERMESSI NON RETRIB.

 Inserire le ore dell’evento per la stampa nel tabulato C/e

1047

ORE FERIE

 Inserire le ore dell’evento per la stampa nel tabulato C/e

1277

FERIE SOLO TEMPO ORE - ANNO PRECEDENTE

1677

   PERMESSI SOLO TEMPO ORE – ANNO .  PRECEDENTE

1048

ORE FESTIVITA’

 Inserire le ore dell’evento per la stampa nel tabulato C/e

1049

ORE MALATTIA

 Inserire le ore dell’evento per la stampa nel tabulato C/e

1050

ORE INFORTUNIO

 Inserire le ore dell’evento per la stampa nel tabulato C/e

Voci di chiusura cedolino fisse per tutti i mesi e’ importante rispettarne l’ordine: 

Voci di chiusura Cedolino

 

Voci

 

921

IMPON.INTEGRATIVO C/EDILE

 Per adeguare l’imp.previdenziale  alle 40 h sett.li (se serve)

806

QUOTA PROVINCIALE A.C.   

 Obbligatoria Quota Adesione Provinciale Dipendente

1060

QUOTA NAZIONALE  A. C.   

 Obbligatoria Quota Adesione Nazionale   Dipendente

959

I.FISCALE ART.37 CCNL RM

 Obbligatoria  D.L. 314/97 Calcola  0.180 per l'imp. fiscale

835

C./ED.  RM 15% D.L. 82/90

 Obbligatoria Ultima voce di cedolino per il 15% C/to Dip.te

 


 

Eventi ..

Licenziamento  procedure

·         Indennita di licenziamento pagata nello stesso mese.

Dopo l'apertura del mese e prima di fare i cedolini, richiamare dal menu' di rewind  Eventi, Licenziamento dipendenti e selezionare i dipendenti licenziati (uno alla volta) inserendo la data di licenziamento. Fare il cedolino del mese inserendo sia il residuo ferie e permessi che i ratei di XIII e XIV spettanti , controllare il conguaglio fiscale esposto ed eseguire il  Calcolo della liquidazione a saldo , si puo' memorizzare il cedolino di licenziamento e ristamparlo successivamente con il programma Stampa differita cedolino. Il preavviso a credito o a debito del datore di lavoro si inserisce direttamento nel calcolo della liquidazione.

·         Indennita di licenziamento pagata nei mesi successivi.

Dopo l'apertura del mese e prima di fare i cedolini, richiamare dal menu' di rewind  Eventi, Licenziamento dipendenti e selezionare i dipendenti licenziati (uno alla volta) inserendo la data di licenziamento. Fare il cedolino del mese inserendo sia il residuo ferie e permessi che i ratei di XIII e XIV spettanti , controllare il conguaglio fiscale esposto.Nella generazione delle mensilita' successive al dipendente, risultando licenziato ,non verranno  generate le  mensilita'.  Arrivato il momento di effettuare il pagamento, richiamare dal menu' Eventi Riattivazione  Dipendenti , Rientro da licenziamento  e riattivare il lavoratore interessato; ora non rimane che fare il cedolino del mese a zero e richiamare il  Calcolo della liquidazione a saldoNel fare il cedolino a zero controllare che le detrazioni per i carichi familiari non comprendano il mese in oggetto altrimenti togliere un dodicesimo nei dati storici annuali.  Il dipendente il mese successivo risultera' ' automaticamente licenziato quindi non intervenire in alcun modo nei dati dell'archivio storico per cercare  di eliminarlo.

Sospensione procedura

Per  sospensione di un dipendente si intende una sospensione di lunga durata tipo servizio militare e non un sistema per non fare il cedolino del mese di competenza. In tal caso fare il cedolino utilizzando la  voce contrattuale   932 GG.DEDUZIONI NON DOV.   inserendo i giorni non dovuti (probabilmente 30 o 31) che verranno memorizzati ed usati nel conguaglio finale per il calcolo delle deduzioni. 

Richiamare  dal menu' principale Eventi , Sospensione dipendenti selezionando il lavoratore interessato all'evento , inserire la data della sospensione , fare il cedolino del mese ed inserire anche le voci di XIII e XIV se dovute  , verra' calcolato il conguaglio fiscale in modo da evitare un rientro prima della fine dell'anno a causa del conguaglio annuale. Il dipendente cosi' gestito potra' essere riattivato in qualsiasi momento con la procedura di  Eventi Riattivazione  Dipendenti , Rientro da sospensione.

Riassunzione dipendente 

Nel caso che un dipendente venga licenziato e riassunto nello stesso anno dalla stessa ditta, e' necessario, per il corretto funzionamento della procedura utilizzare nel mese di assunzione del dipendente, il programma Eventi, Riassunzione dipendenti

Questo programma gestisce le seguenti casistiche :

 

- Dipendenti licenziati e riassunti dalla stessa ditta senza trasformazione tipo rapporto.

- Dipendenti licenziati e riassunti dalla stessa ditta con trasformazione tipo rapporto.

Viene richiesto il codice dipendente originale  ed il codice del dipendente di arrivo,  

inserire in nuovo codice matricola in quanto essendo un nuovo assunto avra' in ogni caso un nuovo numero nel libro matricola.

Attenzione !! Ora e' ' possibile licenziare e riassumere un dipendente anche nello stesso mese.

 

 

Trasformazione  dipendente 

Nel caso in cui, nel corso dell’anno, sia intervenuta una trasformazione del tipo di rapporto (es.  da contratto di formazione a contratto a tempo indeterminato oppure il rapporto di lavoro sia stato trasformato da tempo parziale a tempo pieno o viceversa ), e' obbligatorio utilizzare nel mese in cui si presenta l'evento la procedura di Eventi,Trasformazione rapporto lavoro. 

Questo programma gestisce le seguenti casistiche :  

 

- Trasformazione rapporto di lavoro (inizio mese)

- Trasformazione rapporto di lavoro con doppio cedolino (a meta' mese ma non a Dicembre ne su licenziamento)  

Viene richiesto il codice dipendente originale  ed il codice del dipendente di arrivo,  consigliamo di lasciare lo stesso codice dipendente  sommando 1000 al n. di matricola. (es dip. orig.= 110001 -> dip.nuovo= 111001) , la data di trasformazione rapporto ( se e' diversa da inizio mese richiede la conferma del doppio cedolino e l'attribuzione delle detrazioni fiscali sul dipendente proposto dalla procedura ) .

Nel caso di doppio cedolino bisogna, dopo aver modificato i dati del nuovo rapporto di lavoro sul dipendente di arrivo, fare fisicamente i due cedolini e procedere con le normali procedure mensili.  Sara' la procedura che automaticamente sommera' i dati fiscali del primo cedolino sul secondo all'apertura della nuova mensilita'.  

 

- Trasformazione rapporto di lavoro con doppio cedolino (a Dicembre o nel mese di licenziamento)  

In precedenza non era possibile duplicare un dipendente con doppio cedolino in concomitanza al suo conguaglio fiscale sia di licenziamento sia di fine anno in quanto sarebbe mancata la mensilita’ successiva su cui sarebbero confluiti i dati fiscali cumulati. Ora e possibile  farlo attenendosi alle note riportate di seguito.

La trasformazione del rapporto di lavoro durante il mese implica la duplicazione del codice dipendente con l’opzione “doppio cedolino”. In questo caso se l’operazione viene eseguita nel mese di dicembre o nel mese di cessazione del rapporto di lavoro, bisogna considerare le detrazioni e le deduzioni sul codice dipendente del nuovo rapporto di lavoro perché sarà la matricola sulla quale verrà eseguito il conguaglio fiscale. 

Per l’elaborazione del doppio cedolino mensile bisogna seguire queste indicazioni: 

Codice dipendente vecchio rapporto di lavoro : aggiungere il valore 8 (esente Irpef) nel campo D016 - codice rapporto di lavoro ed eseguire il cedolino con i dati relativi al primo periodo del mese.

Codice dipendente nuovo rapporto di lavoro : eseguire il cedolino con i dati relativi al secondo periodo del mese, incrementando il cumulo fiscale di questo secondo periodo con l’importo del imponibile fiscale mensile del primo periodo, utilizzando per questo, nel corpo del cedolino, la voce ELR1 standard 753 - Modifica Cumulo Fiscale.

- Riattivazione posizione precedente (nel caso di ritorno alla posizione originale)

Utilizzare la funzione di Riattivazione da posizione precedente nel caso di  ritorno sulla posizione originale. Esempio da part-time a tempo pieno e dopo alcuni mesi da tempo pieno a part- time. Selezionare alla richiesta il codice del vecchio dipendente (quello fermo con status 3), dichiarare la data di trasformazione e confermare la richiesta del codice dipendente da cui prelevare i dati fiscali. Se tutto era normale verra' visualizzato il buon esito dell'operazione. Ovviamente ritornera' in funzione il dipendente vecchio per i cedolini.

 

 
Torna all'inizio

Colf

  LAVORATORI  DOMESTICI –  C.O.L.F.

 Campi da caricare in Azienda e Dipendenti:

 A506 – Esclusione stampe                    Valore 7 (1 Inps dm10 + 2 Inail autoliq. + 3 Inps emens)

 D016 – Codice rapporto di lavoro         Valore 24 (esente Irpef+esente inps)

 D631 – Qualifica esposta su Dm10      Valore 9999 (codice esclusione Dm10)

 D076 – Dato 1                                       Tariffa oraria lorda concordata

 D077 – Dato 2                                       Tariffa oraria lorda concordata x ore straordinarie

 D078 – Dato 3                                       Importo orario x contributi c/lavoratore

 D079 – Dato 4                                       Importo orario x contributi c/datore di lavoro 

 Voci cedolino:

 

1411 – ORE ORDINARIE LAVORATE

1412 – ORE STRAORDINARIE

1413 – ORE PERMESSI

1414 – ORE FESTIVITA’

1415 – ORE FERIE

1416 – MALATTIA

1417 – RATEI XIII COLF

1418 – ORE XIII COLF

1420 – CONTRIBUTI COLF

Torna all'inizio

 

Fondi.. 

CADIPROF – CONTRIBUTO CASSA DI ASSISTENZA SANITARIA SUPPLEMENTARE  

La convenzione tra Inps e Cadiprof  per gli  Studi professionali:

La Cadiprof ha affidato all’Inps la riscossione del contributo di Assistenza sanitaria supplementare dovuto dai datori di lavoro degli Studi professionali che sarà versato all’Inps tramite il modello F24. Il datore di lavoro che versa il contributo di assistenza sanitaria supplementare a favore dei dipendenti indicherà negli appositi campi previsti della sezione Inps, distintamente dai dati relativi al versamento dei contributi previdenziali obbligatori, i dati necessari al versamento del contributo di assistenza sanitaria supplementare.

Per ogni dipendente è dovuto un contributo ordinario di € 13 (per 12 mensilità), tutto a carico del datore di lavoro. Con questa revisione sono stati inseriti dei nuovi campi, per dare la possibilità di calcolare questo contributo nell’elaborazione del cedolino e di trasferirlo sulla procedura Multif24 per il versamento tramite F24. Sull’importo  pagato dal datore di lavoro alla Cassa è dovuto, all’Inps, un contributo di solidarietà del 10%, a totale carico del datore di lavoro, da indicare nel quadro B/C del modello DM10/2 con il codice M900.   

T251

 

A509

A549

D593

CONTRIBUTO  C. A. DI. PROF.   ( inserire l’importo del contributo dovuto = €13 )(Archivi - Storico archivi – Tabelle contratt/previd. - 1 Dati generali/aliquote) 

INDICATORE TIPO CONTRATTO  ( inserire il valore 15 = Studi professionali )

( Archivi – Anagrafica Aziende – Indicatori ) 

CONTRIBUTO  C. A. DI. PROF.

CONTRIBUTO  C. A. DI. PROF.

FONDO EST – ENTE DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA     

Al fondo Est vanno iscritti i dipendenti delle aziende che applicano i Ccnl Turismo, Terziario, Distribuzione e Servizi, con esclusione dei dirigenti e dei quadri in quanto per tali soggetti sono operativi appositi fondi contrattuali di assistenza sanitaria integrativa. 

Contributo ordinario: Le aziende iscritte al Fondo Est, per i dipendenti in forza alla data del 1 ottobre 206, devono versare un contributo mensile ordinario pari a: 

€ 10

Dipendenti con contratto a tempo indeterminato ed a tempo pieno Ccnl Terziario

€ 7

Dipendenti con contratto a tempo indeterminato ed a tempo parziale Ccnl Terziario

€ 7

Dipendenti con contratto a tempo indeterminato ed a tempo pieno Ccnl Turismo

€ 5

Dipendenti con contratto a tempo indeterminato ed a tempo parziale Ccnl Turismo

 Per coloro che sono assunti successivamente, la contribuzione ordinaria decorre dal primo giorno del mese di inizio dell’attività lavorativa.

Sull’importo  pagato, dal datore di lavoro al Fondo Est, è dovuto all’Inps, un contributo di solidarietà del 10%, a totale carico del datore di lavoro, da indicare nel quadro B/C del modello DM10/2 con il codice M900.

Per la memorizzazione del contributo dovuto dal datore di lavoro al Fondo Est, sono state predisposte le seguenti voci ELR1 standard da utilizzare nel corpo del cedolino:  

Codice

 ELR1

Descrizione

  999

FONDOEST – CTR. ASS. SANIT.

1000

FONDOEST – CTR. ASS. SANIT.(riprende l’importo caricato nel campo D076-dato 1)

 

 

D875

D273

 

 

CONTRIBUTI ENTI/CASSE ASSISTENZIALI

FONDI INT. L.166/91 (M900/M940)

( Archivi - Storico archivi - Dipendenti - Selezione 42 – CEDOLINO DAI PIEDE/CONTRIBUTI)

 

 

FONDO VOLO 

Nuovi codici INPS per i lavoratori iscritti al Fondo Volo, che possono beneficiare delle agevolazioni per l’assunzione di lavoratori provenienti da imprese operanti nel settore del trasporto aereo: 

Sono gestiti i seguenti nuovi codici: 

X310

lavoratori iscritti al Fondo Volo <31/12/1995

X31M

lavoratori iscritti al Fondo Volo <31/12/1995 – retribuzione ridotta

 

 

XV20

Lav. Cigs/Mobilità assunti  tempo determinato L39/04, iscritti Fondo Volo <31/12/95

XV2M

Lav. Cigs/Mobilità assunti tempo determinato L39/04, iscritti Fondo Volo <31/12/95 – retribuzione ridotta

 

 

2V20

lavoratori Cigs o Mobilità assunti a tempo determinato L39/04

2V2M

lavoratori Cigs o Mobilità assunti a tempo determinato L39/04 – retribuzione ridotta

Modalità di compilazione:

 Tipo lavoratore particolare  – campo D1215 = X3

Qualifica esposta su DM10  - campo D631   = XV20, X310, XV20

 ( Archivi – Anagrafica  Dipendenti – Dati Cedolino / Dati Vari  )

Il programma del calcolo dei contributi in presenza di retribuzioni ridotte, dovute ad eventi per i quali non ricorre l’obbligo del versamento dei contributi sui minimali di legge, sostituisce il quarto carattere “0” con “M” .

 

 

Torna all'inizio

 

Enti Bilaterali.. 

F24 – CODICI CAUSALE SEZIONE INPS x ENTI BILATERALI

 L’agenzia delle Entrate ha istituito le causali da utilizzare per il versamento dei contributi di finanziamento di alcune prestazioni erogate da enti bilaterali. In sede di compilazione del modello F24, queste causali andranno esposte nella sezione Inps.  

1) FONDO EST – ENTE DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA 

Causale contributo << EST1 >>  “ datori di lavoro - contributi per il finanziamento dell’Ente bilaterale settore terziario”.  

Caricamento Dati Azienda:

A806

CODICE ENTE BILATERALE                                 A806 = EST1

( Archivi  – Storico Archivi – Aziende – Dati Anagrafici – Dati Vari  ) 

Le aziende iscritte al Fondo Est, devono versare per i dipendenti un contributo mensile ordinario pari a:

€ 10

Dipendenti con contratto a tempo indeterminato ed a tempo pieno Ccnl Terziario

€ 7

Dipendenti con contratto a tempo indeterminato ed a tempo parziale Ccnl Terziario

€ 7

Dipendenti con contratto a tempo indeterminato ed a tempo pieno Ccnl Turismo

€ 5

Dipendenti con contratto a tempo indeterminato ed a tempo parziale Ccnl Turismo

 I contributi, sono calcolati e memorizzati con i programmi del cedolino e calcolo contributi e  poi trasferiti per il versamento sul modello F24 con il codice “EST1 

ELR1 standard da utilizzare nel corpo del cedolino:

Codice

Descrizione

  999

FONDOEST – CTR. ASS. SANIT.

1000

FONDOEST – CTR. ASS. SANIT.  (riprende l’importo caricato nel campo D076-dato 1)

 

D959

ENTE BILATERALE CONTRIBUTI C/AZIENDA

D875

CONTRIBUTI ENTI/CASSE ASSISTENZIALI

D273

FONDI INT. L.166/91 (M900/M940)

( Archivi  – Storico Archivi – Dipendente– Cedolino dati piede/Contributi)

A551

ENTE BILATERALE CONTRIBUTI C/AZIENDA

( Archivi  – Storico Archivi – Aziende – Dati Anagrafici – Dati Vari  )

 

2) EBNA - ENTE BILATERALE NAZIONALE ARTIGIANATO

 Causale contributo: << EBNA >>  “ datori di lavoro - contributi per il finanziamento dell’Ente bilaterale settore artigianato”.

 Caricamento Dati Azienda/Tabelle:

A806

CODICE ENTE BILATERALE                                 A806 = EBNA

( Archivi  – Storico Archivi – Aziende – Dati Anagrafici – Dati Vari  )

 

T550

ENTE BILATERALE CONTRIBUTI C/DIPENDENTE                               (€ 7,54)

T551

ENTE BILATERALE CONTRIBUTI C/AZIENDA                                     (€ 2.88)

( Archivi  – Storico Archivi – Tabelle Contratt/Previd. 88 – Dati generali)

 I contributi, sono calcolati e memorizzati con i programmi del cedolino e calcolo contributi e  poi trasferiti per il versamento sul modello F24 con il codice “EBNA

 ELR1 standard da utilizzare nel corpo del cedolino:

Codice

Descrizione

1898

ENTE BILATERALE EBNA

  

D958

ENTE BILATERALE CONTRIBUTI C/DIPENDENTE

D959

ENTE BILATERALE CONTRIBUTI C/AZIENDA

D1452

FONDI INT. L.166/91 (M980/M990)

( Archivi  – Storico Archivi – Dipendente– Cedolino dati piede/Contributi)

A550

ENTE BILATERALE CONTRIBUTI C/DIPENDENTE

A551

ENTE BILATERALE CONTRIBUTI C/AZIENDA

( Archivi  – Storico Archivi – Aziende – Dati Anagrafici – Dati Vari  )
 

3) EBCM - ENTE BILATERALE TERZIARIO COMMERCIO E SERVIZI 

Causale contributo: << EBCM >>  “ datori di lavoro - contributi per il finanziamento dell’Ente bilaterale settore terziario”. 

Caricamento Dati Azienda/Tabelle:

A806

CODICE ENTE BILATERALE                 A806 = EBCM

( Archivi  – Storico Archivi – Aziende – Dati Anagrafici – Dati Vari  ) 

T550

ENTE BILATERALE CONTRIBUTI C/DIPENDENTE                             ( % 0,15)

T551

ENTE BILATERALE CONTRIBUTI C/AZIENDA                                   ( % 0,15)

( Archivi  – Storico Archivi – Tabelle Contratt/Previd. 88 – Dati generali) 

I contributi, sono calcolati e memorizzati con i programmi del cedolino e calcolo contributi e  poi trasferiti per il versamento sul modello F24 con il codice “EBCM”. 

ELR1 standard da utilizzare nel corpo del cedolino:

Codice

Descrizione

1036

ENTE BILATERALE EBCM

 

D958

ENTE BILATERALE CONTRIBUTI C/DIPENDENTE

D959

ENTE BILATERALE CONTRIBUTI C/AZIENDA

D1452

FONDI INT. L.166/91 (M980/M990)

( Archivi  – Storico Archivi – Dipendente– Cedolino dati piede/Contributi)

A550

ENTE BILATERALE CONTRIBUTI C/DIPENDENTE

A551

ENTE BILATERALE CONTRIBUTI C/AZIENDA

( Archivi  – Storico Archivi – Aziende – Dati Anagrafici – Dati Vari  ) 

4) E B T - ENTE BILATERALE TURISMO  

Causale contributo: << EBTU >>  “ datori di lavoro - contributi per il finanziamento dell’Ente bilaterale settore turismo”. 

Caricamento Dati Azienda/Tabelle:

A806

CODICE ENTE BILATERALE                 A806 = EBTU

( Archivi  – Storico Archivi – Aziende – Dati Anagrafici – Dati Vari  ) 

T550

ENTE BILATERALE CONTRIBUTI C/DIPENDENTE                            

T551

ENTE BILATERALE CONTRIBUTI C/AZIENDA                                     

T552

E.B.T. COMM. PARITETICA C/DIPENDENTE                            

T553

E.B.T. COMM. PARITETICA C/AZIENDA                                     

T552

E.B.T. FONDO FINANZIAMENTO C/DIPENDENTE                            

T553

E.B.T. FONDO FINANZIAMENTO C/AZIENDA                                     

( Archivi  – Storico Archivi – Tabelle Contratt/Previd. 88 – Dati generali)  

I contributi, sono calcolati e memorizzati con i programmi del cedolino e calcolo contributi e  poi trasferiti per il versamento sul modello F24 con il codice “EBTU”. 

ELR1 standard da utilizzare nel corpo del cedolino:

Codice

Descrizione

1085

TRATTENUTA E.B.T.

  

D958

ENTE BILATERALE CONTRIBUTI C/DIPENDENTE

D959

ENTE BILATERALE CONTRIBUTI C/AZIENDA

D960

E.B.T. COMM. PARITETICA C/DIPENDENTE                            

D961

E.B.T. COMM. PARITETICA C/AZIENDA                                     

D962

E.B.T. FONDO FINANZIAMENTO C/DIPENDENTE                            

D963

E.B.T. FONDO FINANZIAMENTO C/AZIENDA                                      

D1452

FONDI INT. L.166/91 (M980/M990)

( Archivi  – Storico Archivi – Dipendente– Cedolino dati piede/Contributi) 

A550

ENTE BILATERALE CONTRIBUTI C/DIPENDENTE

A551

ENTE BILATERALE CONTRIBUTI C/AZIENDA

A552

E.B.T. COMM. PARITETICA C/DIPENDENTE                            

A553

E.B.T. COMM. PARITETICA C/AZIENDA                                     

A554

E.B.T. FONDO FINANZIAMENTO C/DIPENDENTE                            

A555

E.B.T. FONDO FINANZIAMENTO C/AZIENDA                                      

( Archivi  – Storico Archivi – Aziende – Dati Anagrafici – Dati Vari  ) 

 

 

Torna all'inizio

 

Consigli utili.. 

 - Sequenza di lavoro mensile  

1

 Apertura Mensilita’ (obbligatorio)  

2

 Proform, 501 Memorizzazione gg di calendario  (consigliato)  

3

  Stampe Periodiche Dipendenti 2223  Conteggio e Stampa Scatti di Anzianita’                                                  (obbligatorio se caricati dati per scatti automatici ).  

4

 Eventi Mensili come Assunzioni,Malattie,Duplicazioni,Licenziamenti,riattivazioni Ecc.  

5

 Cedolino  in linea con import presenze Day by day

6

 Calcolo Liquidazione  

7

 Stampa Lul laser 

8

 Calcolo Contributi  

9

  Modelli Mensili  e trasferimento dati  F24

10

 Stampe di servizio (Netti,Bonifici,Ferie,Costi,Cassa Edile Ecc.)

11

 Uniemens 

     

 - Scatti di anzianita'  

Inserire nell' anagrafica dipendenti nella pagina detrazioni i seguenti campi:

Val unitario / % scatto    =  inserire o il valore o la % dello scatto secondo il contratto

Numero max scatti            =  inserire il numero max degli scatti godibili  secondo il contratto

Numero scatti                     =  inserire il numero degli scatti gia' goduti dal dipendente

Mesi incremento scatti     =  inserire il numero di mesi tra uno scatto e l'altro (es 24 )   

Data ultimo scatto              =  inserire la data dell' ultimo scatto goduto dal dipendente

Data prossimo scatto         =  inserire la data del prossimo scatto

Tipo calcolo scatti              =  inserire la seguente formula secondo i casi:

                                       203 = Scatti a % sul Min. Con. in  accumulo con gli scatti gia’  goduti.

                                       204 = Scatti a Valore unitario in  accumulo con gli scatti gia’ goduti.

                             205  = Scatti a % su Min. Contr. con ricalcolo degli scatti gia’ goduti.

                                       206 = Scatti a Valore  con ricalcolo degli scatti gia’ goduti.

In genere si utilizza la 203 o la 204 solo alcuni contratti prevedono il ricalcolo totale degli scatti gia goduti. Per i dipendenti Part time caricare il valore dello scatto gia’ rapportato alla % Part time.  Richiamare dopo l’apertura della mensilita’, dalle stampe il 2223 Conteggio e Stampa Scatti di Anzianita’ che evidenziera’, a video o su carta ,solo i dipendenti  che in quel mese avranno diritto allo scatto ed in piu’ calcolera’ automaticamente l’importo dello stesso come specificato nei dati caricati sul dipendente. Per effettuare solo il controllo degli scatti in scadenza in qualsiasi mese utilizzare il 2206 Lista situazione scatti.

- Gestione scadenzario

Inserimento scadenze :

Nell'anagrafica del dipendente o nell'evento di assunzione e' possibile  inserire  gli eventi scadenzari cliccando su Inserisci nuova scadenza.  E' possibile differenziare le scadenze per data fissa o per periodo di competenza. Il primo caso determina una evidenza per un giorno specifico, il secondo per mese e anno di competenza .

E' anche possibile raggruppare le scadenze inserendo un Tipo scadenza  (libero a cura utente)  molto utile per riepilogare le scadenze nelle stampe successive. Il testo da visualizzare  e' libero , si puo inserire qualsiasi informazione.

Il controllo delle scadenze viene effettuato sia in fase di apertura della procedura sia nello sviluppo del cedolino del dipendente o nello sviluppo del calcolo contributi. Le scadenze  visualizzate possono essere disabilitate cliccando su Elimina avviso quando richiesto e rimarranno a disposizione per la stampa del  curriculum del dipendente. 

 

Per stampare le scadenze :

Dal menu' di Rewind richiamare Archivi, Scadenzario, selezionare un dipendente qualsiasi e dalla barra di modifica cliccare sul simbolo della stampante, comparira' il menu' di stampa selezionabile per :

                LISTA SCADENZE

                      ·          per aziende, dipendenti, generiche

                      ·          eventi in scadenza, eliminati e sospesi.

                      ·          Periodo scadenza

                      ·          Per tipologia evento

                 CURRICULUM DIPENDENTI

                      ·          per singolo dipendente

                      ·          eventi in scadenza, eliminati e sospesi.

                      ·          Periodo scadenza

                      ·          Per tipologia evento

 

- Gestione Ferie e Permessi caricamento campi

Inserire i  successivi campi solamente  prima di elaborare  i cedolini mensili.  

 - Su anagrafica Azienda dati Irpef/Cig  inserire il campo 

Mese inizio gestione Ferie 

                                                1 = Azzeramento ferie e calcolo residuo a Gennaio

                                                9 = Azzeramento ferie e calcolo residuo a Settembre

 - Su anagrafica Dipendenti Dati Vari inserire:

Formula calcolo Ferie          = 530 Maturazione ferie rateo Mensile

                                                  =     0 Monte ferie fisso annuale

Residuo Ferie                        = Inserire il Residuo ferie anno precedente

Monte Ferie                            = Inserire il Monte ferie annuale spettante (gg oppure ore)

Indicatore Ferie                     = Inserie GG od ore in funzione del monte ferie       

Formula calcolo Permessi   = 540 Maturazione Permessi rateo Mensile

                                                   =      0 Monte Permessi fisso annuale

Residuo Permessi                 = Inserire il Residuo Permessi anno precedente

Monte Permessi                    = Inserire il Monte Permessi annuale spettante (ore)

Indicatore Permessi             = Insere  Ore (i permessi sono solo orari)       

Per i dipendenti Part time caricare il Monte Permessi gia’ rapportato alla % Pt, mentre per il Monte   Ferie inserirlo rapportato solo se si usa il monte ferie ad ore.  

- Gestione Ferie e Permessi logica di utilizzo

  -          1 MODALITA’ CON FORMULA 530

Con  questo sistema il campo monte Ferie e monte Permessi verra',  in fase di cedolino,  diviso per 12 ed il rateo  mensile cosi' calcolato verra'   memorizzato nel  campo dello    storico  Ferie maturate mese,  le  ferie godute inserite nel cedolino verranno memorizzate    nel campo dello storico ferie gotute mese, stessa logica per i permessi. E' possibile ,dopo aver eseguito i cedolini del mese, richiamare dalle STAMPE PERIODICHE   DIPENDENTI il 2204 TABULATO FERIE DIPENDENTI ed il 2205 TABULATO PERMESSI DIPENDENTI.  

All'apertura del mese di Settembre o di Gennaio verra'automaticamente calcolato il  residuo dell'anno precedente ed azzerati i campi ferie maturate anno e ferie godute anno.  

 

  -          2 MODALITA’ CON FORMULA 0

 In questo modo il campo monte Ferie e monte Permessi ,in fase di cedolino,verra' memorizzato  direttamente nel campo ferie maturate anno facendo cosi in modo che il monte ferie annuale   inserito nel dipendente sia sempre fisso (es 173) . Le stampe di controllo e l'apertura del mese di settembre e gennaio funzionano come per il  primo caso.

  - Gestione Ferie e Permessi casistica generale  

Nel  caso di assunzione del dipendente dopo il 15 del mese utilizzare la voce contrattuale  384 CORREZIONE FERIE MATURATE  385 CORREZIONE PERMESSI MATURATI per non far calcolare il rateo del mese, inserire il tempo (positivo) da decurtare dalle ferie e permessi maturati.   Attenzione a non inserire nel cedolino voci contrattuali di ferie godute  ad ore avendo inserito nel dipendente il monte ferie a giorni o viceversa.  Chi avesse necessita'  di modificare o di azzerare i campi delle ferie andare nello storico archivi  nel mese di elaborazione attuale e selezionare  nei dipendenti 47 - DATI FERIE E PERMESSI.   Nel caso che i dati non fossero corretti oppure non sia mai stata utilizzata la gestione delle ferie e dei permessi e' consigliato azzerare manualmente i campi delle ferie godute e maturate sia mensili che annuali , calcolare il saldo al momento ed inserirlo nel campo residuo ferie anno precedente;  stesso procedimento per i permessi.  

- Rettificativi 730 Gestione

Per chi ricevesse dai caaf  dei rettificativi per i modelli 730, consigliamo di non toccare i dati memorizzati e gia’ storicizzati per i dipendenti interessati (serviranno per il 770) , ma di utilizzare nel cedolino del mese interessato  le voci manuali per la  gestione del 730 .

Non essendo prevista al momento la gestione separata dei rettificativi, sara’ cura dell’utente annotarsi i dati da inserire manualmente nel Cud/770 .

E’ possibile altresi’ inserire questi mementi nelle note del dipendente o nello scadenzario per agevolare il lavoro.

 

Torna all'inizio

 

 

Errori di sistema ..... 

Error 1429 load printer error 

Stampando i Cud laser o in genere utilizzando una stampa laser. La stampante definita nella cartella stampanti di Windows e' di rete ed ha un nome composto (es. Hp laserjet III). Soluzione:  installare la stampante di rete nel terminale con un nome privo di spazi (es.Hp) e collegarla nel menu parametri, imposta stampanti  di Rewind. Se non si e' in grado di operare queste modifiche si puo'  sempre collegare la stampante laser direttamente sul terminale da cui si stampano i Cud sulla porta Lpt1 (locale).

Access Denied  

Si e' aperto piu' di una volta Rewind. Soluzione : chiudere tutto e ripartire.

Errore di Run-Time 3218 

E' stato richiamato il cedolino del dipendente piu' di una volta. Soluzione : chiudere tutti i cedolini  e ripartire.

File Frm ?.dbf non trovato 

Nell'azienda e' stata caricata la tabella FRM1 (o qualunque altra essa sia) con lo spazio tra FRM ed 1, correggere togliendo lo spazio.

File Elr ?.dbf non trovato 

Nell'azienda e' stata caricata la tabella ELR1 (o qualunque altra essa sia) con lo spazio tra ELR ed 1, correggere togliendo lo spazio.

Error 114 file index corrupted 

Si e' rovinato un file indici, probabilmente a causa di un blocco o di una caduta del sistema, soluzione: richiamare, da un solo terminale se si e' in rete, dal menu' parametri il programma Rigenera zona e confermare.

Il programma e' bloccato su una data

Se si stanno inserendo i dati anagrafici delle aziende o dei dipendenti puo' succedere di inserire una data errata in un campo data. In questo caso la procedura si blocca e viene evidenziato, in una riga in basso al video,  "Invalid date press space" schiacciate la barra spaziatrice della tastiera, correggete il campo ed andate avanti.

Error 39 Numeric overflow data was lost

Richiamando il programma 2118 Caricamento dati per Cud2001.  Nella tabella Inps collegata alla ditta il campo T023 ore settimanali e' a 0. Tale campo e' indispensabile per il corretto calcolo delle settimane utili per i Part Time. Soluzione :  inserire nelle tabelle Inps interessate nell'anno 2000 le ore settimanali contrattuali (in genere 40) e' consigliato fare la stessa modifica anche nel 2001 per non incorrere nello stesso errore l'anno successivo.

Error 12 Variable is not found

E' un' errore troppo generico per essere identificato con certezza; in  genere se viene evidenziato prima di richiedere i limiti delle aziende da elaborare, dipende dal fatto che e' stato inserito un dipendente  con codice azienda 0. Soluzione : cancellare il dipendente incriminato . (cliccare qui per ulteriori informazioni)

Error  di Run-time 94 utilizzo non valido di Null

Nei Parametri, Parametri procedura di Rewind ,nel campo Computer Password non e' presente nessun valore. Se il computer e' in monoutenza va' inserito il valore LPT se e' un terminale di Rewind inserire l'indirizzo TCP/IP del Server Rewind.  

Error  111  cannot update the cursor

La procedura sta cercando di  scrivere  in un disco di rete di cui non si hanno i diritti per poter scrivere. Ad esempio  un Client si sta collegando ad un Server e sul disco del Server ha solo diritti di lettura e non di scrittura.

 

Error  1753  cannot load 32-bit dll sat 32.dll

Installare dal CD originale di Rewind Euro le librerie Sat-Client, non sono state installate.

 

Torna all'inizio


 

 

Utilizzo in Rete locale..

Lavorando in rete locale bisogna tenere in considerazione alcune limitazioni strutturali ed operative :

·         Non si puo' lavorare contemporaneamente sulla stessa azienda e sullo stesso dipendente.

·         Alcuni programmi come adattamento archivi, rigenera zona, apertura mensilita', inserimento di revisioni ecc, debbono essere richiamati da un solo terminale.

·         E' possibile lavorare contemporaneamente su mensilita' diverse su diversi terminali (es terminale 1 torna al mese di marzo e fa un calcolo contributi, il terminale 2 lavora i cedolini dell'attuale mese di maggio), l'apertura della successiva mensilita', da effettuare da un solo terminale, riallineera' la mensilita' di lavoro su tutti i terminali.

  • Non si puo' lavorare in rete contemporaneamente su due Zone archivi diverse (es un terminale e' posizionato sulla zona archivi 1 e l'altro sullazona archivi 2) si corre il rischio di rovinare gli archivi di lavoro.
  • Per il momento non e' possibile stampare in laser contemporaneamente da due stampanti diverse, esiste un problema per la corretta memorizzazione della numerazione univoca dei cedolini laser stampati.

 

 

 

Torna all'inizio


 

 

 

 

Consigli tecnici 

Come personalizzare un report standard ?

 

 

 

Torna all'inizio

Responsabile tecnico  Francesco Pignatiello.
Copyright © 2001  New Information Service S.r.l.  Tutti i diritti riservati.
Aggiornato il: 11-09-12.